Le attività degli Ordini di Casa Savoia a Luglio ed Agosto 2022

Gli Ordini Cavallereschi dinastici di Casa Savoia si impegnano in diverse attività di formazione spirituale, di impegno sociale, di promozione culturale, di seguito le iniziative svolte nei mesi di luglio ed agosto del 2022:

03.07.2022 A Lecce celebrati i 450 anni della fondazione dell’ordine mauriziano: Nella Città di Lecce, nel settecentesco Salone dell’Episcopio i Cavalieri e le Dame della Delegazione Pugliese degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, sono tornati a riunirsi dopo il  blocco forzato dovuto alla pandemia.
Calorosa l’accoglienza da parte di S.E.R. Mons. Michele Seccia, Arcivescovo Metropolita di Lecce e Grand’Ufficiale Mauriziano che ha voluto rimarcare ed esternare tutto il suo compiacimento e la sua gioia nell’ospitare i Cavalieri e le Dame pugliesi.
 L’Arcivescovo ha ringraziato tutti non solo per i valori che rappresentano ma anche e soprattutto per l’impegno benefico profuso nei confronti della Diocesi e rivolto un bellissimo tributo a Casa Savoia e, in particolare, a S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele, Capo della Real Casa e Gran Maestro degli Ordini.
Mons. Seccia ha poi consegnato insieme con il Delegato per la Puglia, Nob. Avv. Angelo Gadaleta, gli Attestati ai neo insigniti e promossi.
Al termine della bellissima cerimonia di consegna degli Attestati e Decorazioni i Cavalieri e le Dame si sono portati nella splendida Cattedrale di Lecce per prendere parte ad una Santa Messa per i 450 anni dalla fondazione dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, che sin dalla sua fondazione ha compiuto nobili opere a favore del prossimo attraverso i secoli con il suo impegno benefico, filantropico, culturale e sociale, giunto sino ai nostri giorni,
La cerimonia è stata presieduta dall’Arcivescovo di Lecce, assistito dal suo Cerimoniere personale, Mons. Giancarlo Polito, Commendatore Mauriziano e neo Presidente del Capitolo Metropolitano dei Canonici.
A conclusione la lettura della preghiera dei Cavalieri e delle Dame degli Ordini Dinastici di Casa Savoia nonché i saluti e i ringraziamenti unanimi per l’accoglienza ricevuta.

23.07.2022 Commemorazione a Como: Nella bella cornice della Chiesa Parrocchiale di Santa Cecilia in Camnago Volta (CO), si è tenuto l’incontro annuale degli Insigniti del Vicariato lariano degli Ordini Dinastici nella Festa di San Lazzaro e con l’estensione delle reliquie dei Patroni dell’Ordine. Durante la Santa Messa il Parroco, Rev. Comm. Mons. Mario Borella ha ricordato la figura di San Lazzaro, compatrono dell’Ordine Mauriziano, esaltandone le virtù evangeliche di carità e aiuto del prossimo. A conclusione della Santa Messa si è tenuta una conviviale il cui ricavato è stato devoluto alle opere benefiche del Gruppo Vincenziano di Camnago. Presenti, oltre al Delegato Gr. Uff. Alberto di Maria, il Gr. Uff. Dott. Federico Pizzi membro della Giunta, i Vicari di Bergamo, Brescia, Pavia, Varese e Lucca (Del. Toscana) e la Dama Gr. Cr. Franca Sciaraffia membro del Consiglio di Delegazione. Erano inoltre presenti il Delegato SMOCSG Cav. Gr. Cr. Conte Rizzani e il Presidente della Fondazione Alessandro Volta, Prof.  Levrini, che dopo la Santa Messa ha tenuto un intervento sulla figura del Volta come credente.

27.07.2022 Concerto patrocinato dalla Delegazione delle Marche: Lo scorso 27 luglio la Delegazione delle Marche degli Ordini Dinastici di Casa Savoia ha patrocinato all’evento artistico –culturale tenutosi presso il Museo delle Armi Antiche di Martinsicuro,  in collaborazione con l’Academy Liszt Music Arte l’Associazione Haydn,  che ha visto il concerto pianistico del  M° Ilija Nastovsky, macedone, e l’incontro con lo storico del territorio teramano Concetto Benizi che ha presentato il suo ultimo libro su ”Il Risorgimento a Colonnella frontiera nord-orientale del Regno Borbonico”.
L’evento ,che ha riscosso molto interesse e consenso tra i presenti ed il giusto risalto sulla stampa locale, si è concluso con la consegna al M° Nastovsky ed allo storico Concetto Benizi delle targhe-ricordo da parte del delegato comm. dott. Walter Pellegrino.

25.08.2022 Patrocinato concerto a Lucca: Il Vicariato di Lucca degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, afferente alla Delegazione della Toscana, rispondendo alla richiesta delle LL.AA.RR. il Principe Vittorio Emanuele e il Principe Emanuele Filiberto di Savoia, ha contribuito alla realizzazione di un concerto gratuito per sostenere alcune associazioni benefiche della Versilia. Giovedì 25 agosto è stato organizzato un concerto benefico sul palco del Pontile di Lido di Camaiore dal titolo “Free Music for Life”, promosso dall’Associazione Balneari in collaborazione con il Comune di Camaiore e con il patrocinio degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia.
La grande orchestra Free Music, diretta dal maestro Mirco Maggi, con le voci di Marianna Castronovo e Marco Del Pistoia, ha incantato il pubblico con la magia della grande musica dal vivo. Un appuntamento che, dopo un primo evento tenutosi a giugno, ha confermato l’impegno solidale di “Free Music for life”, per salutare l’estate in Versilia all’insegna della beneficenza.

28.08.2022 A Lamezia Termine celebrazione in suffragio dei Savoia defunti: Nella Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Lamezia Terme, i Cavalieri e le Dame degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia appartenenti alla Delegazione Calabria  si sono riuniti per partecipare ad una solenne celebrazione eucaristica in suffragio dei Sovrani d’Italia e di tutti i defunti della Real Casa di Savoia.
A presiedere il rito, nella splendida e storica cornice del Duomo, il Rev. Don Luigi Cannizzo, parroco di Santa Maria della Candelora in Reggio Calabria.
Nel corso della Santa Messa, è stata letta la Preghiera del Cavaliere e, al termine della celebrazione, sulle note dell’antico Inno Sardo, il Delegato Gran Magistrale della Calabria, Avv. Domenico Lupis, ha proceduto alla consegna dei diplomi rimessi a Ginevra in occasione dell’ultimo Capitolo Generale e delle relative insegne ai nuovi Cavalieri che, a causa della pandemia, non hanno potuto prendervi parte.
In chiesa era altresì presente una rappresentanza dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon.
Alla cerimonia, è seguita una colazione benefica a, il cui ricavato è stato devoluto alle famiglie bisognose della Diocesi di Lamezia Terme.   


Scheda di approfondimento
Ordini Dinastici di Casa Savoia

ODDCS

Con l’indicazione di Ordini Dinastici di Casa Savoia (abbreviata anche in ODS oppure OODDS oppure ODDCS) ci si riferisce ad alcuni Ordini Cavallereschi già esistenti durante il Regno d’Italia, il cui magistero è stato conservato da Casa Savoia in quanto considerati dinastici (cioè appartenenti al patrimonio familiare) e non statuali (cioè appartenenti al patrimonio dello Stato Italiano, come invece l’Ordine militare di Savoia, l’Ordine al merito del lavoro e l’Ordine coloniale della Stella d’Italia).

Essi sono:
•L’Ordine Supremo della Santissima Annunziata, il primo e più prestigioso Ordine di Casa Savoia, il cui magistero è detenuto da Vittorio Emanuele di Savoia ma conteso da Aimone di Savoia-Aosta; la Repubblica Italiana non riconosce quest’Ordine, che è invece riconosciuto dall’ICOC (International Commission for the Orders of Chivalry)
•L’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, secondo per importanza fra gli Ordini di Casa Savoia, il magistero è detenuto da Vittorio Emanuele di Savoia ma conteso da Aimone di Savoia-Aosta; la Repubblica Italiana non riconosce quest’Ordine, che è invece riconosciuto dall’ICOC (International Commission for the Orders of Chivalry)
•L’Ordine al Merito Civile di Savoia (o Ordine al Merito di Savoia), istituito nel 1988, in qualche modo erede e prosecutore dell’Ordine della Corona d’Italia e dell’Ordine Civile di Savoia, il magistero è detenuto da Vittorio Emanuele di Savoia; la Repubblica Italiana non riconosce quest’Ordine, che è invece riconosciuto dall’ICOC (International Commission for the Orders of Chivalry)

Sito istituzionale degli Ordini Dinastici di Casa Savoia
.

Scheda di approfondimento
Gli ordini cavallereschi in Italia

Ordini Cavallereschi

Il conferimento e l’uso di titoli e decorazioni cavalleresche in Italia è disciplinato dagli articoli 7 e 8 della legge n. 178 del 3 marzo 1951, i quali in sintesi stabiliscono che in Italia sono LIBERAMENTE UTILIZZABILI i titoli e le decorazioni:

1) degli ordini cavallereschi nazionali (Ordine Militare d’Italia, Ordine della “Stella d’Italia”, Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”, Ordine Cavalleresco “Al Merito del lavoro”, Ordine di Vittorio Veneto)
2) degli ordini cavallereschi della Santa Sede (Ordine dello Speron d’Oro, Ordine Piano, Ordine di San Gregorio Magno e Ordine di San Silvestro Papa), e dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro
3) del Sovrano Militare Ordine di Malta

Sono invece SOGGETTE AD AUTORIZZAZIONE da parte del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro per gli affari esteri, le decorazioni ed i titoli degli “Ordini non nazionali o di Stati esteri”.
Circa l’interpretazioni di quali possano essere considerati “ordini non nazionali“, molto si è discusso, e la dottrina attuale ha portato ad identificarli negli ordini cavallereschi dinastici.
Un elenco degli Ordini non nazionali o di Stati esteri le cui decorazioni almeno in alcuni casi siano state sino ad oggi autorizzate, è stato stilato dall’Ministero dell’Interno.

Gli articoli di legge anzidetti vietano il conferimento di onorificenze, decorazioni e distinzioni cavalleresche, con qualsiasi forma e denominazione, da parte di enti, associazioni o privati, e specificano che le relative sanzioni siano applicabili anche quando tali conferimenti siano avvenuti all’estero.

Doverosamente va evidenziato come vi siano anche ordini cavallereschi del tutto legittimi, le cui decorazioni però lo stato italiano non ha ancora avuto occasione di autorizzare, oppure vi siano ordini cavallereschi di cui le decorazioni in Italia non vengono autorizzate, per ragioni di opportunità politica (come l’Ordine supremo della Santissima Annunziata, o l’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro). Assume dunque particolare rilevanza l’elenco degli ordini cavallereschi valutati legittimi dall’ICOC (Commissione Internazionale permanente per lo studio degli Ordini Cavallereschi – International Commission for Orders of Chivalry), istituzione internazionale privata, che ha redatto un apposito Registro.
.

Articoli correlati: Le attività degli Ordini di Casa Savoia a Giugno 2022

ods
Partecipanti alla commemorazione di Lecce del 03 luglio 2022
8 Settembre 2022
Redazione

Cerca negli articoli

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV