La “Ricetta” dei giovanniti donata ad Augusta

Augusta è una cittadina del siracusano di poco più di 30.000 abitanti, che nei secoli passati rappresentò un importante punto di riferimento per l’Ordine ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme oggi conosciuto come Ordine di Malta.

Infatti nel 1529, dopo aver perso Rodi ed in attesa di insediarsi a Malta, i giovanniti trovarono un approdo sicuro proprio ad Augusta, dove in seguito edificarono alcuni depositi e magazzini cha a fine ‘600 furono organizzati in un grande fondaco arricchito da forni per la produzione del pane biscottato, fondamentale per l’alimentazione dei marinai dell’epoca, un’attività che sostenne lo sviluppo dell’economia locale sino al declino dell’Ordine dovuto alla cacciata da Malta ad opera di Napoleone.

Ora ciò che resta del vasto impianto – sulle cui mura si distinguono ancora diversi stemmi – è stato donato dalla proprietaria Isabella Palumbo Fossati, al Comune di Augusta che intende metterlo in sicurezza e valorizzarlo per attività culturali, preservando un pezzo di storia della città e dell’Ordine di Malta.

A fornire un ampio resoconto della circostanza il periodico digitale error404.online

Articoli correlati: Restauro per Palazzo dei Landfogti di Lottigna

Stemma farnese
Esempio di araldica lapidea: Antico stemma dei Farnese a Nepi
9 Agosto 2021
Giovanni Moneta

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV