Presentazione pubblica per la Legazione Golfo dei Cavalieri di Santo Stefano

Si terrà venerdì 9 luglio, a Gaeta, la presentazione pubblica della Legazione Golfo dei Cavalieri di Santo Stefano.

A darne notizia il quotidiano digitale “L’inchiesta” che precisa anche come l’evento si terrà presso la sala Consiliare del Comune di Gaeta, alla presenza del sindaco Cosmo Mitrano, del Legato per la Città di Gaeta Daniele Elpidio Iadicicco e del Legato per la Città di Formia Alberto Simione.

E’ inoltre annunciato un dono dell’artista Massimo Patroni Griffi a celebrare l’avvenimento.

Già perchè di avvenimento si tratta, visto che – come da noi già riferito lo scorso mese di marzo – la Legazione in questione rappresenta in assoluto la seconda ad essere istituita per quanto riguarda l’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano Papa e Martire, la prima fuori dalla Toscana, la prima bicefala.

.
Ordine di Santo Stefano Papa e Martire

ordine di santo stefano

L’ “Insigne sacro e militare ordine di Santo Stefano papa e martire” è un ordine religioso cavalleresco fondato il 1° febbraio 1562 con la Bolla His quae di papa Pio IV, che ne assegnò il gran magistero a Cosimo de’ Medici duca di Firenze e poi Granduca di Toscana e ai suoi successori. Successivamente il Gran Magistero passò agli Asburgo Lorena che erano subentrati a Medici nel Granducato di Toscana con un breve di papa Benedetto XIV l’8 giugno 1748.

A tale storica istituzione oggi fanno riferimento diverse realtà:

L’Ordine di Santo Stefano papa e martire che fa capo al Gran Maestro Sigismondo d’Asburgo-Lorena arciduca d’Austria, che dai primi anni ’70 del XX secolo rivendica la continuità storica del magistero, e i cui conferimenti cavallereschi sono di norma riconosciuti dal Ministro per gli affari esteri della Repubblica Italiana (link).

L’Ordine di Santo Stefano papa e martire che fa capo al Gran Maestro Ottaviano de’ Medici di Toscana di Ottajano, pretendente al trono del Granducato di Toscana e discendente del primo Gran Maestro Cosimo de’ Medici, che in virtù delle rinunce alle proprie pretese ed ai propri titoli dei discendenti di Ferdinando IV Asburgo-Lorena, ultimo Granduca di Toscana, e di Otto di Asburgo Lorena, ultimo imperatore d’Austria-Ungheria, dal 2001 rivendica la titolarità del Gran Magistero dell’Ordine (link).

L’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano Papa e Martire (cui ci si riferisce nell’articolo di cui sopra), ente morale dello Stato italiano istituito nel 1939, che “ha lo scopo di promuovere e coordinare attività scientifiche e storico-culturali. In particolare essa attraverso adeguate iniziative, quali la concessione di riconoscimenti e distinzioni non aventi la natura di onorificenze, decorazioni o distinzioni cavalleresche, favorendo lo sviluppo di studi sulla storia del S.M.O. dei Cavalieri di S. Stefano e su quella marittima mediterranea nei secoli XVI-XIX” nonchè di provvedere all’assistenza dei figli di appartenenti alle Marina Militare e Mercantile della Repubblica anche mediante borse di studio (link).

L’Accademia di Marina dei Cavalieri di Santo Stefano Papa e Martire, braccio operativo dell’ “Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano Papa e Martire” nell’ adempimento del fine statutario di perpetuare il ricordo e le tradizioni dell’antico Ordine di S. Stefano e le tradizioni marinare italiane (link dal terzultimo capoverso).

.

Articoli correlati: Nuova Legazione per l’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano Papa e Martire

logo
Il logo dell’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano, ente morale della Repubblica Italiana
7 Luglio 2021
Redazione

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV