Nuovi vertici per l’Ordine del Santo Sepolcro dell’Umbria

Fernando Sanzò, 71enne già colonnello dell’Arma dei carabinieri, è il nuovo preside della sezione umbra dell’Ordine del Santo Sepolcro.

La nomina è avvenuta su proposta del luogotenente per l’Italia Centrale Appenninica Giuseppe Michele Marrani, d’intesa con il gran priore della Luogotenenza, monsignor Fausto Tardelli, e con la preventiva approvazione del cardinale Gualtiero Bassetti, priore della Sezione di appartenenza.

Con lui sono stati nominati nel consiglio della sezione umbra dell’Ordine per i prossimi 4 anni: Marzio Vaccari quale nuovo segretario generale, Alfredo Passarelli quale nuovo tesoriere, Carlo Grillo confermato quale cerimoniere laico.

Accanto a loro cinque consiglieri: Franco Alunno Rossetti, Salvatore Ferocino, Mauro De Angelis, Rosaria Bellezza ed Anna Chielli.

Fra i primi adempimenti cui il nuovo consiglio sarà chiamato, la nomina dei vertici di alcune delle sei delegazioni in cui la sezione umbra dell’Ordine è articolata (Gubbio/Città di Castello, Perugia, Spoleto, Foligno, Orvieto e Terni).

Potrò contare sull’apporto di circa 200 tra cavalieri e dame – ha commentato Sanzò all’ANSA – così da contribuire alla realizzazione dei progetti a favore della Terra Santa“.


L’ORDINE EQUESTRE DEL SANTO SEPOLCRO

L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, fu fondato da Goffredo di Buglione con lo scopo di difendere, se necessario con le armi, il Santo Sepolcro, e di proteggere e consentirvi l’accesso e le celebrazioni, dopo la riconquista di Gerusalemme da parte delle armate cristiane nel 1099.
Si tratta di un Ordine Cavalleresco di Diritto Canonico e Persona Giuridica Vaticana ed è giunto sino ai giorni nostri, adeguando le proprie finalità ai tempi.
Negli ultimi secoli la difesa in armi del sepolcro di Cristo è, ovviamente, venuta meno e sono cambiate le prerogative e gli obblighi dei confratelli e consorelle aderenti.
Nelle sue stesure più recenti, lo statuto dell’Ordine si propone di rafforzare nei suoi membri la pratica della vita cristiana, di sostenere ed aiutare le opere e le istituzioni culturali, caritative e sociali della Chiesa Cattolica in Terra Santa – particolarmente quelle del Patriarcato Latino di Gerusalemme, con il quale l’Ordine mantiene legami tradizionali fin dal 1847, anno del ripristino del Patriarcato da parte di Papa Pio IX – di conservare e propagare la fede in quelle terre, interessando a tale scopo i cattolici sparsi in tutto il mondo, di sostenere i diritti della Chiesa Cattolica in Terra Santa.
.

Articoli correlati: Nuovo Preside del Piemonte per l’Ordine del Santo Sepolcro

Fernando Sanzò
Fernando Sanzò Preside della sezione umbra dell’Ordine Equestre Santo Sepolcro di Gerusalemme dal 2021
14 Aprile 2021
Redazione

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV