Luisa Gentile ed i Consegnamenti

Il quotidiano “Filodiritto” ha pubblicato nei giorni scorsi un contributo di Luisa Gentile, una delle più stimate studiose di araldica in Italia, sebbene poco nota al “grande pubblico”. E come in altre occasioni, anche in questa circostanza la dottoressa Gentile ha scritto di araldica, e lo ha fatto con lo stile, la competenza e lo scrupolo che la contraddistinguono.

Oggetto del suo scritto l’uso sociale degli stemmi, attraverso l’analisi storica e sociale dei Consegnamenti d’Arma Piemontesi.

Dunque il possesso e l’uso dello stemma quale segno di distinzione, e “ascensore” per un’elevazione sociale, che nel Piemonte di ‘500 e ‘600 viene in qualche modo formalizzato attraverso quell’iniziativa unica in Italia, e con pochi eguali in Europa, di un censimento obbligatorio degli stemmi in uso, censimento che va sotto la denominazione di “Consegnamenti d’Arma”.


LUISA GENTILE (Torino 1974) è dottore di ricerca in storia medievale e funzionario archivista presso l’Archivio di Stato di Torino, dove è responsabile delle sale di studio; insegna araldica e sigillografia nella Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dello stesso Archivio.​
.

Per leggere il contributo di Luisa Gentile: Un “brand” sociale: promozione e rapporti di forza nei consegnamenti degli stemmi

Articoli correlati: I rapporti tra Chieri e Asti alla fine del Medioevo

Luisa Gentile
Luisa Gentile in occasione del convegno “L’arme segreta” svoltosi a Firenze nel 2011
12 Aprile 2021
Raffaele Coppola

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV