L’Unione della Nobiltà Bizantina in Stemmario Italiano

L’Unione della Nobiltà Bizantina, rappresentata dal vice segretario generale la contessa Lali Panchulidze Aznauri, ed il Centro Studi Araldici, rappresentato dal rettore Raffaele Coppola, hanno definito un accordo di collaborazione in base al quale cureranno congiuntamento l’inserimento nel database del noto portale araldico “Stemmario Italiano”, amministrato dal CESA, gli stemmi indicati e certificati dall’Unione Bizantina e dalla Chiesa Ortodossa canonica, di famiglie italiane di origine bizantina o straniere presenti in Italia.

L’iniziativa permetterà di poter meglio censire e studiare le forme assunte dall’araldica nel contesto dell’Europa e del Mediorente ortodosso, che pur antica di secoli, risulta tutt’oggi poco conosciuta ed ancor meno studiata.

Per approfondire: Gli articoli pubblicati dal Notiziario Araldico sull’Unione della Nobiltà Bizantina

.

Lali Panchulidzev

Foto Cesa: Lali Panchulidzev vice presidente di Aristocrazia Europea e rappresentante, in Italia, della Casa Reale Bagrationi Imereti di Georgia, Armenia e Cilicia

 

14 Dicembre 2020
Redazione

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV