Famiglie e cognomi veneti e friulani

Davvero interessante l’iniziativa realizzata da “Il Gazzettino” in collaborazione con “Dario De Bastiani Editore”, che propone con il quotidiano in edicola dopodomani il secondo volume di “Famiglie e cognomi veneti e friulani”, opera curata da Francesco Boni de Nobili, che riprende e arricchisce il celebre lavoro realizzato ad inizi ‘900 da Giovanni Dolcetti, come ben esposto nella prefazione all’opera dallo stesso curatore:

Circa un secolo fa, lo storico genealogista e araldista Giovanni Dolcetti, socio effettivo dell’Ateneo Veneto, diede alle stampe il suo Libro d’argento con il sottotitolo Storia delle Famiglie-Nobili e Cittadine, uscito in cinque libri separati dal 1922 al 1928.
Dolcetti riuniva in tali libri le notizie storico-araldico-genealogiche di quanti avevano dato al suo Studio, situato in Venezia – Rialto, 903/a, l’incarico di ricercare le origini della propria famiglia, di ritrovare ed eventualmente correggere stemmi, riordinare genealogie, rivendicare titoli nobiliari specialmente in ambito veneto.
L’Autore riunì in seguito in un solo volume, edito in Venezia dalla Tipografia Vittorio Callegari, i cinque libri in modo non omogeneo né nella struttura, né nell’impaginato. Ciò ha creato non poca confusione, che ha reso spesso difficoltosa la ricerca delle famiglie e la consultazione dell’opera.
Lo Studioso ha talvolta riunito in una sola voce famiglie fra loro assolutamente diverse, di origine anche geografica diversa, accomunate solo dal cognome. Potremmo perciò dire che il Libro d’argento delle famiglie venete è più un lavoro sui cognomi che sulle famiglie.
Un primo intervento operato in questa ristampa è stato perciò quello di integrare fra loro le varie voci distribuite nei cinque libri, riproponendole in un rigido ordine alfabetico.
Inoltre, senza alterare il lavoro originario di Dolcetti e dunque mantenendone lo stile grafico, il testo è stato arricchito di oltre cento esemplari araldici, traendone indicazione diretta o indiretta dell’autore stesso. Questi stemmi aggiuntivi sono
contraddistinti da un asterisco.
Sono stati infine estrapolati dalle quarantasette tavole araldiche poste in calce ai libri II, III, IV e V, gli stemmi relativi alle famiglie descritte nel testo, ricollocandoli all’interno dell’opera accanto al nome della famiglia di riferimento o nel contesto del lemma.
Le tavole araldiche sono state comunque riproposte integralmente riunite in coda al volume.
Ci auguriamo di aver reso più agevole ed esauriente la consultazione di questo lavoro che rappresenta un’opera importante per quanto riguarda l’araldica veneta, ma anche la storia di numerose famiglie venete. Molto spesso si tratta di famiglie di importanza minore rispetto ai grandi casati che hanno fatto la storia e la grandezza della Serenissima. Ma forse proprio per questo il lavoro di Giovanni Dolcetti è meritevole di interesse e attenzione e manifesta tutta la sua utilità“.

L’opera così realizzata si presenta in due volumi di 15 x 21 centimetri, per 458 pagine, ed è proposta a 5,90 euro il volume.

Per gli interessati che non hanno la possibilità di acquistare “Il Gazzettino” o che desiderano il primo volume uscito due settimane fa, è possibile contattare l’editore allo 0438-388584

Leggi anche: Gli stemmi dei vescovi di Concordia-Pordenone

.

La copertina del primo volume

13 Novembre 2014
Raffaele Coppola

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV