Libro d’oro – nuova serie

Non ha perso tempo Ettore Gallelli, e “detto fatto” dopo l’ancor recente proclama di voler pubblicare una nuova serie del “Libro d’Oro” con l’intento dichiarato di voler proseguire l’esperienza editoriale del Collegio Araldico indicato dall’editore calabrese come ente cessato, ha ora annunciato l’uscita della nuova opera, già disponibile presso la libreria Borghese di Roma.

Nel comunicato diffuso in rete l’editore calabrese specifica che “come le passate edizioni, anche l’edizione 25esima (2015-2019) è composta quindi da due mini tomi color blu scuro, lettere (A-L) e (M-Z); per complessive 3000 pagine circa, con praticamente la stessa veste grafica interna ed esterna delle precedenti edizioni. In merito al censimento nobiliare, la nuova serie corrente del Libro d’Oro della Nobiltà Italiana, si differenzia dalle passate edizioni, poiché viene applicato un criterio nobiliare maggiormente restrittivo, basato infatti fedelmente sulle norme, principi, leggi, e regolamenti del Regno d’Italia, motivo per il quale è stata infatti soppressa la parte seconda (FAMIGLIE NOTABILI). Come nella vecchia serie, ogni famiglia compare invece all’interno dell’opera, con lo stemma a lato, un breve cenno storico, e piccole indicazioni genealogiche. La pubblicazione riunisce quindi in un unico censimento i casati compresi nel Libro d’Oro della Consulta Araldica, quelli compresi nei successivi Elenchi Ufficiali Nobiliari del 1921 e 1933, integrati da tutti i provvedimenti nobiliari del supplemento del 1934 e 1936, nonché quelli che godettero di provvedimenti di Grazia di S.A.R. Umberto II di Savoia emessi dopo il 1946, fino al 18 marzo 1983, data della sua morte. Sempre nel pieno rispetto del principio relativo alla Regia prerogativa in materia nobiliare, l’opera censisce anche le famiglie Italiane la cui nobiltà è stata riconosciuta ufficialmente con formale provvedimento del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, attraverso riconoscimento della Real deputazione di Madrid, avallata dalla corona Spagnola, (essendo infatti il Gran Maestro dell’Ordine, l’Infante di Spagna, e membro della famiglia reale).

A livello tipografico, la nuova serie si presenta qualitativamente migliorata, infatti è stata stampata con caratteri di scrittura in corpo 12 che ha però inevitabilmente comportato l’aumento del numero di pagine, (contro il piccolo corpo 8 della vecchia serie), che di fatto rendevano la pubblicazione scarsamente leggibile. Un miglioramento lo si è avuto anche sulla qualità della stessa carta, che nella nuova serie è di grammi 80 (contro i 50 grammi della vecchia serie, simile alla carta velina). Anche la copertina della nuova serie è di qualità superiore, con un peso infatti di 180 grammi (contro i 120 grammi della vecchia serie). L’opera è stata stampata in 4.550 copie (contro le 2.000 della vecchia serie). La pubblicazione è acquistabile a 250,00 euro nelle librerie specializzate del settore, o a 200,00 euro presso la segreteria dell’editore”.

Leggi anche: “Libro d’oro della Nobiltà italiana nuova serie corrente”

Per un’informazione più completa ed aggiornata relativamente ai contenuti di questo articolo, si potrà leggere anche: E’ guerra intorno al “Libro d’Oro”, notizia pubblicata il 09 agosto 2014

.

Il "Libro d'Oro nuova serie" nella vetrina della Libreria Borghese di Roma

Il “Libro d’Oro nuova serie” nella vetrina della Libreria Borghese di Roma

12 Luglio 2014
Raffaele Coppola

Cerca nel sito

Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV