Doni araldici

Le cronache di questo periodo hanno riportato diverse occasioni in cui sono stati fatti dei doni di impronta araldica alle istituzioni.

Gli ultimi tre episodi di cui si ha notizia ci vengono da Milano, da Bergamo e da Aprilia.

Nel primo caso, si è trattato di un dono fatto dalla  Scuola Mosaicisti del Friuli alla Questura di Milano. L’opera musiva che riproduce lo stemma è stata realizzata dagli allievi del corso di perfezionamento Simona Di Maio, Alessia Filippi, Louis Sobejano Guerra, Gabriele La Sala, Andrea Giulia Paliaga e Chiara Platolino con la supervisione, per la posa in sito avvenuta tra fine maggio ed inizio giugno, del maestro Luca de Amicis affiancato dall’allievo Louis Sobejano Guerra. Il prezioso mosaico abbellisce ora il piazzale in ciottolato della Questura a sostituzione del precedente deterioratosi nel corso del tempo.

Fu Lodovico Zanini, delegato per il Friuli dell’Umanitaria di Milano, a suggerire l’istituzione di una scuola per mosaicisti: nacque così nel 1922 a Spilimbergo (PN) la Scuola Mosaicisti del Friuli. Tra il 1500 e il 1800 da quella regione forte fu l’emigrazione stagionale a Venezia, bivio artistico per eccellenza tra Oriente e Occidente. La “Serenissima” offrì alle maestranze friulane un lavoro ma diede loro anche un’idea brillante: utilizzare i sassi dei loro fiumi.

Oggi la Scuola Mosaicisti del Friuli è un punto di riferimento a livello mondiale per la formazione di professionisti e la divulgazione dell’arte del mosaico. È una scuola sui generis proprio perché importa in regione studenti di tutto il mondo (ora 22 sono le nazionalità presenti) ed esporta opere d’arte nei luoghi più significativi, da New York a Seoul e Tokio.

Video Questura di Milano: Il mosaico araldico e la sua posa

Il secondo caso riguarda ancora la Polizia di Stato, ma questa volta riguarda la Questura di Bergamo, cui lo scuoltore Giuseppe Chiodini, lo scorso 29 maggio 2020, ha donato due bassorilievi manuali: una stele su alabastro riportante lo Stemma della Polizia di Stato ed una pietra di fiume con immagine sacra.

Il Questore Maurizio Auriemma ha inteso pertanto esprimere, a nome di tutto il personale, la profonda gratitudine per un gesto di enorme generosità.

 

Immagine Questura di Bergamo: Il bassorilievo araldico donato da Chiodini

Il terzo ed ultimo caso ha invece avuto come protagonista la Città di Aprilia, cui don Antonio Pompili venerdì scorso, ha fatto dono al Comune di Aprilia di una riproduzione dello stemma della Città.

Don Antonio Pompili, biblista e socio ordinario dell’Istituto Araldico Genealogico Italiano (IAGI), cittadino apriliano e parroco della chiesa di San Martino I Papa a Roma, ha fatto dono al Comune di Aprilia di una riproduzione dello stemma cittadino, consegnando al primo cittadino anche una spiegazione dettagliata della sua simbologia e della sua storia.

Siamo onorati di annoverare tra i nostri concittadini don Antonio Pompili – ha commentato Antonio Terra, primo cittadino apriliano – gli siamo grati per il dono che ha voluto fare alla Città, non soltanto riproducendo fedelmente lo stemma, con l’attenzione e lo scrupolo tipico dello studioso, ma anche per l’approfondimento che ha voluto regalare ad Aprilia. Ho dato subito mandato di inserire stemma e spiegazione sul nostro sito web e di provvedere ad una stampa delle preziose informazioni in un’apposita pubblicazione associata al gonfalone della Città”.
Don Antonio si è soffermato con il Sindaco sulla simbologia delle cinque rondini e sulla particolare caratteristica dello sfondo del blasone, che il R.D. dell’8 aprile 1939 con il quale il Re Vittorio Emanuele III concedeva lo stemma alla Città, descrive come “campo di cielo”, una variante dell’azzurro caratteristica dell’araldica italiana, che riproduce il cielo nel suo aspetto naturalistico, anche comprensivo di formazioni nuvolose indistinte.

Il primo cittadino ha invece fatto dono all’araldista di un’acquaforte di Massimiliano Drisaldi che riproduce la statua di San Michele in piazza Roma.

Foto Città di Aprila: Don Antonio Pompili (a sinistra), consegna la riproduzione dello stemma cittadino a Antonio Terra, sindaco di Aprilia

Articoli correlati: Mascherine araldiche

.

Foto Questura di Milano: Lo splendido mosaico realizzato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli

11 giugno 2020
Raffaele Coppola

Cerca nel sito

Calendario Eventi

Luglio 2020
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
« PrecedenteSuccessivo »
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV