Storia e significato della bandiere dell’Isola d’Elba

Ieri il quotidiano digitale ArtEventiNews, ha pubblicato un contributo dell’araldista Michele Fiaschi, dedicato al vessillo dell’Isola d’Elba introdotto da Napoleone Bonaparte in occasione del suo breve esilio tirrenico.

Fiaschi, oltre ad illustrarne l’aspetto (D’argento alla banda di rosso, caricata di tre api d’oro), cerca di delinearne le origini storiche e le probabili motivazioni che spinsero l’ex imperatore dei fancesi, ad introdurre sull’isola e per l’isola, proprio questo vessillo, non trascurando di accennare alle relative vicende storiche ad alla residualità attuale di tale insegna.

Per leggere il contributo di Michele Fiaschi

Articoli correlati: Fiaschi sul leone di San Marco

.

Presentazione libro

Foto Rosaria De Biasio: Presentazione del libro Impavidum Ferient di Michele Fiaschi e Rosaria De Biasio, edito dal Notiziario Araldico; da sinistra: Barbara De Nardi, Assessore al Centenario della Grande Guerra della Città di Vittorio Veneto, Michele Fiaschi autore del volume, Roberto Tonon Sindaco di Vittorio Veneto e Raffaele Coppola direttore del Notiziario Araldico

10 giugno 2020
Redazione

Cerca nel sito

Calendario Eventi

Giugno 2020
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
« PrecedenteSuccessivo »
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV