Stop al degrado dello stemma imperiale di Carlo V e del vicerè Don Pedro di Toledo

Torniamo a parlare di una vicenda che lo scorso anno ha interessato i cultori di araldica, soprattutto del crotonese. L’assessorato alla Cultura del Comune di Crotone ha inviato lo scorso martedì la lettera alla Sovrintendenza per chiedere l’avvio delle procedure valutative finalizzate ad un intervento conservativo dello stemma imperiale di Carlo V e del viceré Don Pedro di Toledo, per fermarne il degrado e il deterioramento. Nella lettera si evidenzia anche l’impegno da parte del Comune di Crotone di favorire interventi di valorizzazione al fine di rendere maggiormente fruibile il luogo. Ricordiamo che gli stemmi si trovano sulle Armi imperiale e vicereale, monumentale bassorilievo in pietra arenaria risalente al 1547. Le opere da novembre sono  sottoposte al vincolo da parte del Mibac che le ha definito di “notevole interesse pubblico”. Si attendeva però il decreto ufficiale che finalmente è arrivato.

Ricordiamo che il recupero dello stemma è una vittoria di Italia Nostra che, dal 2013, insieme al Gruppo Archeologico e alla società Dante Alighieri di Crotone, ha iniziato ad occuparsi del bene segnalando le sue condizioni precarie al Mibac, alla Soprintendenza e al Comune, chiedendo interventi urgenti di restauro.

Stemma farnese

Esempio di araldica lapidea: Antico stemma dei Farnese a Nepi

1 agosto 2019
Adriana Morlacchi

Cerca nel sito

Calendario Eventi

Settembre 2019
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      
« PrecedenteSuccessivo »
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV