Genealogia ed elezioni in Sardegna

Interessante l’articolo che la Nuova Sardegna dedica alla genealogia in vista delle prossime elezioni regionali. Chi scrive è Mauro Maxia, docente universitario di linguistica e filologia italiana nonché autore di circa 150 pubblicazioni. Il professore ha analizzato i cognomi dei sette candidati, presentando le sue ricerche in rigoroso ordine alfabetico. Ed è così che si è scoperto che il cognome del pentastellato Francesco Desògus deriverebbe da un villaggio che fu abitato fino al 1400. Che il cognome del rivale Vindice Lècis (Sinistra Sarda-Rifondazione-Comunisti Italiani) occupa il 316° posto tra i cognomi sardi e conta circa 200 famiglie addensate nell’ex provincia di Cagliari (115) e nel Medio Campidano (65).
Il candidato Paolo Maninchèdda (Partito dei Sardi) ha invece un cognome poco diffuso caratteristico del Nord-Ovest che deriverebbe maninchèdda, parola che indica “parte del telaio che entra inferiormente dietro lo stipite destro” o, più semplicemente, “manovella”.
Buone notizie per Andrea Mùrgia (Autodeterminazione) che, come scrive Maxia “si potrebbe considerare favorito per il semplice fatto che costituisce uno dei cognomi sardi più frequenti”. Infatti, con circa 2400 famiglie diffuse in tutta l’Isola (in particolare a Cagliari e dintorni), Murgia si colloca all’11° posto e in alcuni comuni, come a Serramanna, al primo posto assoluto.
Veniamo ora a Mauro Pìli (Sardi Liberi): il cognome conta circa 850 famiglie stanziate soprattutto nell’area di Cagliari e significherebbe  “vasaio”, un mestiere storico di alcune aree della Sardegna meridionale.
E Christin Solinas, leader del Partito Sardo d’Azione, Lega Salvini Sardegna, Forza Italia, Fratelli d’Italia, UdC, Energie per l’Italia, Riformatori Sardi, Unione dei Sardi, Sardegna20Venti, Sardegna Civica e Fortza Paris? Con circa 1300 famiglie Solinas si colloca al 40° posto tra i cognomi sardi di medio-alta frequenza. È tipico del Nord-Ovest con epicentro a Sassari (320) e nuclei più o meno densi ad Alghero (78), Cagliari (73), Oristano (45), Porto Torres (38) e Ploaghe (35).
Ultimo, in ordine alfabetico, Massimo Zèdda (Partito Democratico, Campo progressista Sardegna, Liberi e uguali Sardigna Zedda presidente, Cristiano Popolari socialisti, Progetto Comunista per la Sardegna, Sardegna in comune con Massimo Zedda, Noi la Sardegna con Massimo Zedda, Futuro comune con Massimo Zedda, Giovani sardi con Massimo Zedda). Il cui cognome, con poco più di 800 famiglie, presenta una frequenza medio-alta che nella classifica dei cognomi sardi e significa “cantiniere, magazziniere”.

Per leggere l’articolo completo: La Nuova Sardegna

Articoli correlati: Cognomi più diffusi nel mondo

.

Esempio di albero genealogico

 

12 febbraio 2019
Adriana Morlacchi

Cerca nel sito

Calendario Eventi

Gennaio 2019
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
« PrecedenteSuccessivo »
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Questo servizio è offerto dal Centro Studi Araldici.
Come funziona la ricerca?

Siti Collegati

  • Banner del sito di Stemmario Italiano.
  • Banner del sito del Centro Studi Araldici.
  • Banner del sito del Araldica On Line.
  • Banner del sito Creare Stemmi
  • Banner del sito Araldica TV